Il Signore degli Anelli – Gli Ent

Che bello inaugurare questa nuova sezione dedicata ai film e alle serie tv con il Signore degli Anelli, o meglio, con un argomento tratto proprio dalla trasposizione cinematografica del libro di Tolkien.

Il Signore degli Anelli, paesaggi mozzafiato, esseri mitologici, elfi elegantissimi e, quando si arrabbiano, letali, pericolosissimi orchi, Gandalf, e degli affamatissimi e temibili…hobbit. Frodo a parte, nessuno pensa mai a degli esseri chiave nella saga di Tolkien, che nel film acquistano un ruolo non meglio definito, una sorta di distruttori, ma solo quando saranno già inutili. Gli Ent sono degli alberi giganteschi con fattezze umane, più o meno, dipende dalla fantasia, una forza colossale, nessun senso dell’umorismo e una lentezza proverbiale. E proprio la lentezza, che lentezza, sono lenti… Chiunque si sia cimentato nella lettura del libro, saprà quanto sia difficile anche solo provare a leggere la sezione in cui compaiono questi esseri. Ora dovrei avviare un sondaggio, vorrei capire quanto ci avete messo voi lettori. Comunque posso assicurare che l’impresa non è indifferente. Tra mugugni e momenti infiniti, l’autore trasporta il lettore nel silenzio di una foresta millenaria, all’interno della quale ci vogliono millenni perché questi futuri alleati degli hobbit, che prima di avere l’anello non si cagava nessuno, è doveroso precisarlo, ora parlano pure con gli alberi, decidano di affiancarli nella guerra contro Saruman e Isengard. Da notare come ad Isengard queste piccole creature alte poco più di un metro, con i piedi grandi e pelosi e una fame apocalittica, debbano scontrarsi contro gli Uruk Hai, degli orchi inquietanti, di cui allego la foto perché la descrizione non basterebbe per comprendere quante aspettative sono riposte in Frodo e compagnia. Quindi si affidano agli alberi…

Tralasciando altre considerazioni, troppo razionali per un fantasy, immaginate di stare ore dietro una manciata di pagine di un libro senza riuscire ad andare avanti o, addirittura, sentire queste montagne ramose che mugugnano in Vecchio Entese per interminabili minuti all’interno della pellicola, senza arrivare a un dunque, mentre il male si impossessa del mondo, Sauron diventa sempre più potente, la distruzione è alle porte. Uno stillicidio infinito, 72 ore, un tempo frettoloso per loro, che termina con la decisione di aiutare questi piccoli esseri e tutta la loro compagnia di disadattati. E quindi parte la carica dalla foresta di Fangorn…per modo di dire. Lenta, inesorabile, inutile.

Lenta, inesorabile, inutile. Perché?

Ok, in realtà gli Ent non sono esseri inutili. Nel libro sono coloro che salvano gli umani rinchiusi nel fosso d Helm. Il Fosso è l’ultimo baluardo della popolazione umana di Rohan, luogo in cui gli uomini guidati da Théoden si rifugiano per difendersi dall’attacco di un esercito di orchi. Nel film, a questo punto, interviene un esserci di elfi, bellissimi, armati fino ai denti, con armature fantastiche, fieri e sicuri di sé, che moriranno tutti, uno dietro l’altro senza nemmeno opporre resistenza. O meglio, provano ad opporre resistenza, ma muoiono. In pratica non vanno in soccorso degli umani, ma solo ad aumentare la massa dei cadaveri prodotti dagli orchi, una sorta di macabri motivatori. Ancora ci si chiede quale fosse l’intento di Peter Jackson quando ha deciso di far entrare in scena gli elfi, a parte la scena fighissima di quando arriva l’intero esercito elfico. Nel film gli Ent sono inesistenti, parlano, si scagliano in un’offensiva a Isengard, questo bisogna concederlo, ma sono totalmente assenti nel fosso di Helm, hanno preferito sterminare elfi piuttosto che far combattere queste creature colossali. Quindi, da esseri lentissimi che ogni tanto spiaccicano qualche orco, e in questo caso fanno una gran bella poltiglia verde, diventano solo noiosissimi alberi millenari che passano le ore a prendere decisioni. E gli elfi muoiono, giusto per lo spettacolo.

Perciò possiamo definire gli Ent del film come personaggi inutili, senza alcun senso. Il tutto in una storia progettata per rendere eroi proprio i personaggi insensati, basti pensare agli hobbit… Gli elfi vengono sterminati come le zanzare, e questi sopravvivono anche all’ira del signore delle tenebre, Sauron, a ogni tipo di orco e creatura infernale, a gollum…ok, è già tanto se lui sopravviva a se stesso, non è che un ex hobbit, rachitico, denutrito e bipolare sia proprio una minaccia. Loro sopravvivono a ogni cosa e fanno morire mille elfi senza senso? Relegando gli Ent, alberi mastodontici dotati di incredibile forza, a una veloce comparsa? Dobbiamo dare assolutamente giustizia agli Ent. Sono stati degli alleati fantastici, sottovalutati per tutta la durata del film, e sì, magari un po’ noiosi, ma vedeste lo spettacolo quando suonano la carica! Poco scenografici rispetto agli elfi, ma che forza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...